🚚 SPEDIZIONE IN 24/48H LAVORATIVE, GRATUITA PER ORDINI DA 199€ 🚚

Val delle Corti: il Chianti di Radda

Val delle Corti: il Chianti di Radda

I vini di Roberto Bianchi a Val Delle Corti, Radda in Chianti: frutto, freschezza, semplicemente Sangiovese.

Metà Gennaio 2023, la Langa si spopola e io e Paoletta approfittiamo del compleanno di mia mamma per farci anche un paio di giorni nel Chianti. Tappa obbligata è Val delle Corti, azienda che voglio assolutamente visitare dopo aver assaggiato qualche vino recentemente. Il meteo sembra totalmente avverso: si preannuncia bufera in Toscana. Mah, a vedere così, appena arrivati, non mi par proprio...

Arrivati a Radda la giornata è bellissima, e dopo aver fatto la conoscenza di Roberto ci spostiamo sulla terrazza che guarda sopra i vigneti di proprietà dell'azienda. Roberto ci racconta la storia di Val delle Corti: il papà Giorgio nel 1974 scappa dal caos milanese alla ricerca di una bella favola in un territorio ancora selvaggio dove poter fare vino. Arriva qui a Radda, piccolo comune nella zona centrale del Chianti all'epoca ancora intonso e non ancora malmenato da un turismo di massa. Stiamo parlando di circa 50 anni fa, e vorrei richiamare la vostra attenzione sul clima: nel 74 le zone più vocate del territorio del Chianti erano altre, le più calde, con esposizioni che un tempo venivano definite "migliori": a Sud.

Radda è invece una delle zone più fresche del Chianti, grazie ad un'altitudine più elevata e la vicinanza di montagne e boschi.

Oggi, 2023, Radda in Chianti è senza alcun dubbio l'area chiantigiana nella quale possiamo ricercare finezza, eleganza ed equilibrio. Le vigne di Roberto sono principalmente esposte ad Est, e risentono di un microclima particolarmente fresco, benedetto anche nelle estati più torride. Come ha imparato da papà Giorgio, scomparso nel 1999, Roberto coltiva le sue vigne con il minimo intervento, praticando un'agricoltura biologica ed in parte biodinamica. L'approccio a tutto ciò che si fa in cantina è di assoluto rispetto dell'uva, il Sangiovese, e l'unico obiettivo è quello di esaltarne le caratteristiche portandolo alla massima espressione.

 

Entriamo in cantina, perché effettivamente s'è messo a tirar del vento, ed è anche particolarmente freddo!

La cantina è a grandezza d'uomo; vasche d'acciaio, botti grandi di legno e qualche vecchio tonneau sono in due locali adiacenti.

Le fermentazioni avvengono in acciaio e per le due etichette di Chianti viene utilizzato il metodo che Roberto ha imparato dai grandi vignaioli di Langa, come Giuseppe Rinaldi, che in toscana chiamano la piemontesina, ovvero la steccatura del cappello: poste delle assi di legno sopra al cappello, questo viene spinto verso il basso; successivamente si procede a riempire la vasca in modo da lasciare le bucce a contatto con il vino per avere una lenta e gentile estrazione di tutte quelle nobili sostanze in esse contenute. Il tempo di macerazione varia da annata a annata, e Roberto scegli in base alla propria sensibilità.



Assaggiamo le nuove annate dalla vasca, e stappiamo qualche bottiglia per confrontarci con l'annata corrente. La freschezza è il filo conduttore di tutti gli assaggi: un frutto integro, protetto, che si svela lentamente ma inesorabilmente, note speziate ed ematiche fanno da sottofondo. Partiamo con Lo Straniero, vino composto da uve Sangiovese al 65% ed un 35% di Merlot, per poi passare ai Chianti Classico e Chianti Classico Riserva, due espressioni del territorio di Radda in Chianti che sanno sorprendere per il connubio tra complessità e agilità nel sorso. Finiamo con On y Danse, un taglio bordolese interpretato da Val Delle Corti in stile Val Delle Corti.

Scopri i vini di Val Delle Corti!

Nel mentre fuori inizia a grandinare, stai a vedere che queste previsioni alla fine non erano poi così campate per aria.

Che freddo! Ci avviamo verso la macchina scambiando due parole e la promessa di una visita in terra doglianese, magari accompagnata da una giornata di degustazione in enoteca. Inizia a nevicare, non succedeva dal almeno un decennio nel Chianti, che sia meglio non fare ferie?

 Scopri i vini di Val Delle Corti!

Older Post
Newer Post

Leave a comment

Close (esc)

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sui nuovi arrivi e le offerte! E non dimenticarti di seguirmi su Instagram e Facebook!

Sei maggiorenne?

Conferma di avere 18 anni o più per poter visitare questo sito.

Search

Shopping Cart

Your cart is currently empty.
Shop now